Dai, il calcio no. (Piccoli appunti per la mamma che voglio essere)

Non lo so se sarò una buona madre o no. Non lo so se avrò pazienza alla duecentesima ora coi Lego, se saprò mantenere sempre la calma davanti ai pianti disperati, se terrò il sangue freddo al primo taglio sotto al mento, se sarò in grado di riconoscere il talento, se saprò indirizzare mio figlio verso la sua strada, se potrò offrirgli ciò che ho avuto io.

97fb32ad-a12e-4c62-9183-bd02e98e5ee8

So che ci proverò con tutta me stessa e so quello che proverò con tutte le mie forze a insegnare a mio figlio.
Proverò a insegnargli che la paura è sacra e legittima ma non si combatte chiudendosi in se stessi: chiedere aiuto è la più grande forma di coraggio.
Gli insegnerò che nulla è più importante della famiglia che scegliamo di avere intorno a noi e che non dobbiamo tradirla mai, qualunque cosa accada.
Cercherò di fargli capire che il bene più prezioso che possiamo possedere è la nostra cultura, la nostra curiosità, la nostra voglia di imparare, di viaggiare e di leggere, molto più di quanto ho fatto io fino ad oggi.
Proverò a fargli scovare sempre la bellezza nascosta e la magia del saper cogliere l’inaspettato. Gli dirò che la sofferenza fa parte del gioco ma che tutto passa, e tutto ci rende più forti. E per amore vale sempre la pena aver tentato.
Gli dirò di non staccare i piedi dal terreno troppo spesso ma di sognare sempre in grande.

super-shadows-a-new-art-series-exploring-the-power-of-a-childs-imagination7__880-1orig_main
Mi adopererò affinché si prenda sempre cura di se stesso, del proprio corpo e della propria anima.
Gli spiegherò che essere uomini non è roba da tutti: l’onestà, prima di tutto, l’amore per la verità, l’integrità, la lealtà.
La tolleranza e la pazienza.
Che la fuga non è mai la soluzione. Che le cose rotte si aggiustano. O almeno ci si prova. Una, due, tre, mille volte.
Gli spiegherò che difficilmente avrà una verità in mano ma che dovrà battersi fino in fondo per ciò in cui crederà.
Gli racconterò del suo bisnonno: un uomo venuto dal nulla che ha lavorato duramente per una vita, ha tirato su in maniera eccellente due figli, ha tenuto in piedi una famiglia nell’amore e nella comprensione. Uomini d’altri tempi? Voglio credere che possano esistere ancora. Che siamo noi a educare i nostri figli e che gli uomini “tutti d’un pezzo” torneranno a popolare questo mondo.
Gli dirò che le donne si sfiorano con un fiore, che non c’è tempo passato o tempo recente: il tradimento fa schifo comunque e non è accettabile a nessuna età. E se ogni tanto si perde la bussola, si deve avere il coraggio di dirlo al mondo e affrontare le proprie debolezze.

f54050969843ef51ec772108a06cd0c5
Cercherò di insegnargli a coltivare l’amicizia: io senza le mie Amiche mi sarei persa più di una volta e mi sento protetta anche se lontana da casa, anche se tutto barcolla e vacilla.

2016-05-04-1462353186-9186885-kindnessboysonpath
Non so se riuscirò a tirare su un secondo Michele, come mio nonno, ma so che questo è l’impegno che prendo e che porterò avanti fino alla fine dei miei giorni.
E non importa se sarò sola, se dovrò faticare il triplo, se avrò momenti di debolezza e di difficoltà: i doni preziosi si accettano, si custodiscono, si tutelano. E cosa c’è di più prezioso della carne della nostra carne? Cosa ci rende davvero grandi se non “avere un pezzo di cuore fuori dal nostro corpo che cammina da solo”?

Poi cercherò anche di fargli capire che le zarre con le sopracciglia disegnate non saranno ammesse in casa, che potrei spezzargli i denti per un giro in motorino senza casco, che se in gita si dovesse calare da un balcone potrei calarlo io in un laghetto dello Yellowstone e che il calcio, no, dai, ci sono sport più divertenti perdiana!

2c6a745811

 

Advertisements

5 thoughts on “Dai, il calcio no. (Piccoli appunti per la mamma che voglio essere)

  1. Noo..ma…davvero?! immagino la miriade di emozioni contrastanti che invadono il tuo cuore e la tua mente..
    Non voglio credere in quel “..non importa se sarò sola…”, ma se davvero è così, le donne della tua vita ti impediranno di sentirti sola. Pur nelle difficoltà, che ci saranno, non smettere di sorridere!
    Se ci pensi bene, ora non sei più sola, non lo sarai mai più… e mai come ora, devi sentire che sei accompagnata 🙂
    ti abbraccio forte, e coraggio Clio!

  2. Ho cancellato la tua “amicizia” su facebook proprio ora… poi sono tornata qua a cercare tracce di te e ti ho ritrovata.. anzi… a questo punto… vi ho ritrovati. In questi mesi spesso mi sono chiesta il perché della tua scomparsa… ed ora ho capito…. Mi sarebbe piaciuto scriverti in privato ma non ho trovato il modo. Ma sono comunque felice di essere tornata a leggerti….. a leggervi ❤

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s