Il coraggio viene dal cuore

Qualche sera fa tre amiche all’Arci Bellezza.

Tra uno gnocco e un gamberone ci siamo confrontate su “cose da grandi” e fatto pensieri a mio avviso ultimamente molto comuni.

Abbiamo parlato dei nostri lavori e dei nostri stipendi, che per fortuna ci sono. Ma che fatica.

Abbiamo parlato di quanti soldi abbiamo investito in formazione, troppi.

Abbiamo parlato di quanti sacrifici hanno fatto i nostri genitori. E del fatto che non saremo mai in grado di ripagarli.

Abbiamo parlato delle nostre amiche che si sono sposate e hanno messo al mondo dei bambini.

Che sono la nostra gioia, il nostro coraggio, il nostro entusiasmo.

IMG_20150102_165932

IMG_20150127_074920

Ci siamo guardate emozionate condividendo da un lato il desiderio di diventare madri (magari un giorno non troppo lontano) e dall’altro le paure e le consapevolezze.

Saremo in grado di garantire ai nostri figli almeno la stessa qualità di vita che di cui abbiamo goduto noi?
La risposta è NO. Non saremo in grado.

Molti dei nostri genitori alla nostra età possedevano una casa, si mantenevano e mantenevano noi.

Io possiedo una Chanel. E ha anche un manico rotto. Fine.

Siamo nate e cresciute in mezzo a nonni e zii che ci hanno amate e che sono stati presenti ogni giorno della nostra infanzia.

Print

Io sono lontana da Taranto da 13 anni. E se rimanessi qui a Milano? I miei figli non potrebbero godere della presenza e dell’affetto e degli insegnamenti dei miei genitori, dei miei fratelli. Forse anche dei miei nonni, sperando che campino 100 anni.

E se tornassi lì tra i due mari? Prenderei mai la decisione – potendo scegliere –  di mettere al mondo una creatura nel posto più commovente e inquinato d’Italia?

Ilva-Taranto-750x400

Soldini direi non troppi, famiglie troppo lontane e troppo poche certezze sul futuro.

Ma una ce l’abbiamo: noi, ovaie funzionanti e spermini concentrati permettendo, i figli li faremo.

Le difficoltà non possono spegnere i sogni.

Siamo una generazione sfortunella, lo dobbiamo ammettere.

Ma come mi dice una persona speciale, il coraggio viene dal cuore. E noi cuore ne abbiamo da vendere.

 

brave girl copy copy

 

Advertisements

5 thoughts on “Il coraggio viene dal cuore

  1. Cara unavitaindisordine,
    Hai ragione, quello che scrivi è vero. Ma io penso che fare un figlio sia un razionale gesto d’incoscienza. Sembra una contraddizione, e in effetti lo è. Ma anche un figlio è un ossimoro. Gioia e preoccupazione; fatica e ricompensa. Mettersi in secondo piano senza annullarsi, cercando di incastrare due vite. Dire “finalmente dorme” e poi avere voglia che si svegli per potergli dare un bacio. Sentirlo che piange e accorgersi che sorride quando ti vede. Cercare di ritagliarsi un proprio spazio e sentirsi in colpa per averlo fatto. Crederlo sempre piccolo e accorgersi che sta diventando grande. Riscoprire il mondo, guardandolo da un po’ più in basso.
    Bisogna avere coraggio, ma forse neanche poi così tanto.
    Valeria, la mamma di Filippo

  2. Qualche stagione in meno ce l’ho, eppure certi pensieri me li faccio anch’io. E sai che c’è? Lo spirito è esattamente lo stesso, ed è bellissimo vederlo nero su bianco, con queste forza così semplice.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s