Elogio dei 30

c3e646afbc99e139f8e0a2ad391e6b39

E tutti co ‘sta ansia dei 30.

E le rughe e ora guarda metto su tutto quello che mangio e prima non era così.

E tutti si sposano e fanno figli.

 

Tra metà anno tocca anche a me.

Ed io il primo capello bianco l’ho visto spuntare 10 anni fa.

Ed io penso che questo sia l’anno più ricco della mia vita.

 

Mai mi sono sentita così piena e consapevole.

Consapevole di cosa non voglio più.

Consapevole dei miei tanti difetti e delle cose belle di me.

Consapevole della mia femminilità e di quello che valgo.

Ho accettato le mie fragilità, fatto i conti col passato e imparato dai milioni di errori fatti.

 

E che rifarei dal primo all’ultimo.

 

Ho capito che nulla è forte come la mia famiglia.

Nulla è più solido delle mie amicizie.

Nulla è più importante del rispetto verso se stessi e dei propri sogni.

 

E piuttosto vado un’ora in più in palestra. Ma non rinuncio né ai carciofi fritti né alla cheesecake.

So quali libri voglio rileggere e quali portare al Libraccio.

So che Vinicio Capossela, che tra un po’ suona anche alla riunione di condominio, mi ha rotto i chitarrini e piuttosto ascolto Viola Valentino.

comprami

So che i pantaloncini di jeans mi stanno de merda e posso vivere senza.

E so anche che avrei dovuto fare la maestra dell’asilo o l’attrice o Hilary. Ma va bene pure aver fatto economia.

hilary107

Questo è il primo anno in cui ho fatto scelte importanti, forse anche azzardate, ma grazie alle quali ho avuto il tempo per dedicarmi a me stessa. Che per troppi anni mi sono dedicata un po’ troppo agli altri.

E l’egoismo ogni tanto serve.

 

Questo è l’anno in cui ho avuto il coraggio di capire che scrivere e condividere i miei pensieri è quanto di più terapeutico io possa fare. Mi dà serenità e poco importa se gli altri pensano che sai mo’ s’è messa a fare la bloogggggger di sta cippa o  che scrivo ovvietà in un italiano imperfetto.

 

Non me ne frega niente.
Questo è l’anno che più mi ha resa donna.

E io non tornerei indietro né di 10 né di 20 anni.

Voglio vivere ora.

Al massimo e senza freni.

 

Tutti i santissimi giorni. Senza buttarne via neanche uno.

Che tanto io in prima non ci so andare e non imparerò certo ora.

 

E non importa se ad oggi in mano non ho ancora una casa, un lavoro e una famiglia mia.

Prima o poi magari arriveranno. Senza fretta e ansia dei 30.

Io oggi sono felice.

 

 

(Questa solitamente si chiama darsi la mazzata sui denti. Cosa accadrà a piccola Clio nei prossimi 6 mesi?!)

MyFreeCopyright.com Registered & Protected

I CONTENUTI DEL SITO WEB POSSONO ESSERE LIBERAMENTE COPIATI DA ALTRI SITI INTERNET A SCOPO DI CRITICA, CONFRONTO E RICERCA, CITANDO GLI AUTORI E LINKANDO LA FONTE

© Copyright

All rights reserved

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di Clio Zanon.

Advertisements

11 thoughts on “Elogio dei 30

  1. le donne di 30 anni sono il male assoluto. tanto quanto i maschi di 40. anzi i maschi sono il male semore. ma le donne di 30 anni davvero andrebbero messo in carcere 4 / 5 anni e fatte uscire dopo 35.almeno. pace.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s