Più manzi, meno bruti

Capuccetto_Rosso_con_accetta_rincorre_il_lupo

Ci sono situazioni in cui l’ignoranza e la rabbia creano solo imbarazzo, pena e risate.

Comequando, ad esempio, durante un matrimonio chicccchissimo, il Cary Grant di Bussolengo, dopo avermela fatta a fette con una disquisizione tecnica sulle forme più appropriate della pochette da giacca, ha deciso di inseguirmi tra i tavoli con petto proteso verso l’esterno gridandomi ad un centimetro dalla bocca “qual è il tuo problema?”.

(Un minuto di silenzio per me con le Ferragamo alte 17cm nuove di pacca e i piedi lievitati che zigzagavo tra i tavoli).

 

Ci sono poi delle situazioni in cui l’ignoranza e la rabbia creano paura, indignazione e ribrezzo.

Ieri sera, usciti dall’ennesima manifestazione raffinatissima tutta pugggilato e rap, io e due amici abbiamo sentito urlare. E pensavamo fossero pugggili incazzati.

E invece no. Era un ragazzino sfigato ventenne che gridava in faccia ad una ragazza. Probabilmente la sua ragazza.

E gridava fortissimo. E lei voleva andare via. E lui la inseguiva. E lui le ha preso il cellulare.

E la gente guardava indifferente.

Ci siamo avvicinati noi, abbiamo minacciato questo essere con un mix “io sono avvocato” – “io chiamo la Polizia” – “io sono alto 1.85kg, peso 90kg e ti spacco”.

Lui le ha ridato il telefono, ha continuato ad urlare, abbiamo accompagnato lei, spaventatissima, alla sua macchina e lui finalmente è andato via sbottando. E abbiamo sbagliato a non chiamarla sul serio la Polizia.

 

La gente che guarda senza intervenire. Gli uomini che non accettano di essere rifiutati.

Le donne che accettano comportamenti ignobili.

 

Il manzo vero urla solo quando alza 90kg in palestra o al concerto dei Motorhead.

Il manzo vero ci tira per il braccio solo per darci un bacio dolce.

Il manzo vero i muscoli li usa per sollevarci e portarci a letto.

Il manzo vero se becca la cagna che gliela fa annusare per una sera intera e poi sul più bello non gliela dà, non ha bisogno di prenderla con la forza. La molla lì e cancella il suo numero con una risata.

Il manzo vero ci sussurra nell’orecchio e ci bacia anche i lobi.

La voce la tira fuori per difenderci, non per aggredirci.

 

Non c’è compromesso sulla violenza, non c’è comprensione per la ferocia, non può esserci indifferenza verso la furia.

 

Siate manzi, non bruti.

Advertisements

2 thoughts on “Più manzi, meno bruti

  1. avete fatto bene… c’è troppa indifferenza!!!
    Sono i piccoli gesti che cambiano le cose… non si augura a nessuno il male però almeno dei calcoli alla cistifellea allo stronzetto gli starebbero bene 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s