SALONE & FUORISALamella

Ieri sera è venuta a trovarmi una delle mie più care amiche e abbiamo deciso di farci il segno della croce e fare un giro in Via Tortona.

Ora, dopo aver appurato che Satana si è fermato sul ponte di Porta Genova,

IMG_20140410_203800

 

ciò che ho visto può essere riassunto in:

– gente con la barba che mangiava panini con la salamella

– immondizia en plein air

– musica de merda en plein air

fuorisalone

E la risposta è sempre la stessa: vabbè si sa che o vai in giro di giorno o vai a qualche evento su invito.

E perché il resto della città invece deve essere un mix tra la sagra del fegatino, il carnevale di Massafra e la festa di San Rocco?

Lasciando a voi questo triste quesito, ecco, io oggi ho le gambe modello tubo di stufa.

Perchè dopo 12 anni a Milano – con grandissima vergogna – ammetto che per la prima volta questa mattina sono andata al Salone del Mobile.

E adesso mi trovo sul divano con 7 kg di cataloghi, 250 foto (che probabilmente vedrà solo mia mamma) e la testa piena di cose belle.

La premessa è sempre la stessa, ovvero che non ci capisco una fava di arredo, design e architettura ma la mia curiosità mi ha spinta a Rho questa mattina e quindi ecco il mio piccolo racconto di ciò che mi ha affascinata di più.

Il succo del Salone per me è stato:

– tavolino smussato

– armadio trasparente

– lampada stile Atomium di Bruxelles

– sedie come se non ci fosse un domani

 

Il mio tour è iniziato con l’eleganza dei letti di Flou e la meraviglia degli arredi da esterno di Gervasoni.

gervasoni

 

Mi sono incantata davanti all’eleganza di un armadio Poliform, pensando che solo il mio amico Aba potrebbe averne uno così.

 

Fotor0411173614

 

Il tavolino con i chiodi e le piante incastrate tra le librerie di Gallotti e Radice.

gallotti e radice

 

Gli specchi e il rosso di questa poltrona di Porada.

porada

 

I tavoli di Cattelan Italia

cattelan italia

 

 

Lei. 

DSC_0728

 

 

Le casse Vifa.

 

DSC_0732

 

La Bambi Chair di EO Denmark.

Che io ci vedo tanto Viola seduta lì sopra. Vero Bà?

 

DSC_0729

 

I vasi di FOS, che a me basta vedere un cuore per non capire più nulla.

Fotor0411180659

 

Il kitsch sublime di Boca Do Lobo.

 

boca do lobo

 

La bellezza degli oggetti di Altreforme, dove anche musica e costumi parlavano di Chanel e Hemingway.

 

Fotor041118184

 

Poi ti giri e vedi pure Baronciani.

Fotor0411182742
Un minuto di silenzio per la signorina che deve pedalare da Technogym fino a quando non le si staccano le rotule.

 

DSC_0788

 

E evvivaevviva il manzo con la camicia con le mongolfiere. Lovelovelove.

 

porta genova

 

E poi ancora Lago, dove te facevano pure un piatto de pasta, Cassina, Cappellini e Dedon, dove sole e pioggia si alternano in un’ambientazione suggestiva.

Fotor0411184734

 

 

Meraviglioso lo stand di presentazione della prima Home Collection di Diesel prodotta con Moroso, Foscarini, Scavolini e Zucchi.

diesel

 

diesel2

 

Lotsoflove per Nordico Verace di Marcello Panza per Covo

 

DSC_0790 (1)

 

Lascio il salone con i piedi modello procione e la necessità impellente di un integratore con una domanda: ma queste si usano per surfare o sono delle bare a cielo aperto?

DSC_0814

 

Ed ora, vado a curarmi il gomito del selfiesta.

Fuorisalone 2014 – Unofficial Trailer

 

 

Advertisements

3 thoughts on “SALONE & FUORISALamella

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s