Relazioni in giallo

dfaa691e509d9b472ee4430eee59fe5a

Negli ultimi tempi Federica Sciarelli e Salvo Sottile stanno conducendo le vite ricche di apparizioni, sparizioni e inquietanti gialli della sottoscritta e il suo gruppo di amiche.

Perché dopo un paio di mesi che si esce insieme, ecco una bella domenica sera accompagnata da Falanghina Feudi di San Gregorio (comprato da me), degli uramaki di Bomaki (ordinati da me) e qualche bicchiere di Amaro del Capo (offerto da me), abbracci languidi, occhi negli occhi, Marvin Gaye su Spotify, nudismi, annusamenti, carezze tenere e evoluzioni sessuali manco Jury Chechi sugli anelli. Tutto perfetto.

E poi arriva lunedì.

E lunedì il manzo non si fa sentire. E pensi “vabbè poraccio, è lunedì, sai che giornata difficile avrà avuto a lavoro?” (ecchallà, la Crocerossina)

E martedì il ditino piccolo e incrancrenito del medesimo manzo – guarda un po’ – non trova un secondo per partorire un Whatsapp. E pensi “magari quando ci siamo visti il tonno degli uramaki mi ha fatto puzzare la fiatazza o si è accorto che avevo lo smalto sbeccato sul quarto dito del piede” (eccerto perché noi toujours a metterci in discussione).

Arriva mercoledì e scatta il pensiero “oddio, e se gli è successo qualcosa? Tipo e se si è schiantato in motorino? E se è morta una zia di Sant’Eufemia d’Aspromonte? E se ha la febbre a 42,5° ed è in preda alle convulsioni da 48h? E se è il nuovo Denise Pipitone di Milano Sud?”. Così dai un’occhiata veloce a Whatsapp dove appare perennemente online e poi a Facebook dove ha pubblicato 8 canzoni de merda e no, decisamente non è morto.

Giovedì c’è solo dunque una parola per descrivere te stessa: IENA.

Ma mentre l’unica cosa che pensi è “Brutta merda, come diamine ti permetti di sparire 4 giorni, per chi diamine mi hai preso, meriti bagni senza bidet per tutto il resto della tua vita” ti limiti a scrivergli un “Ehi tu, tutto bene?”.

Ovviamente la risposta è “Certo, sono incasinato..Tu?”

E certo, tutti Obama questi qua.

Ma quando provi a indagare sui motivi della scomparsa, il manzo si infuria manco gli avessi insultato la mamma e tira fuori la perla “Tu non te la sai vivere tranquilla. Che se sparisco mezza giornata è una tragedia. E poi, mio padre non sta bene”.

Punto 1. Sintonizziamo i calendari che qua c’’è un disallineamento nella misurazione del tempo.

Punto 2. Guarda un po’ ogni volta ce stanno padri, nonni e zii d’America con la lombosciatalgia, l’ernia del disco e l’artrite reumatoide del ginocchio (e in realtà stanno preparando la maratona di NY). Però non schiattano MAI.

Qua mica chiediamo di andare a convivere in un loft 250mq2 zona Lambrate che mò fa fico, fare 6 figli biondi e con gli occhi azzurri, andare tutti insieme in Indonesia a surfare e visserofeliciecontenti.

Qua stiamo all’ABC dell’educazione, del sapersi comportare e del saper vivere le relazioni NORMALI.

 

Buona guarigione a tuo padre. E anche a te, per l’artrite reumatoide al cervello.

Next please.

 

Advertisements

3 thoughts on “Relazioni in giallo

  1. Mo’ muoio!
    Sul “punto 1.” sono caduta dalla sedia..
    …abbiamo qualche km di distanza e 4-5 anni di differenza, ma mi sa che frequentiamo gli stessi uomini!
    #malcomunemezzogaudiounpaiodiciufoli

  2. Capitolo a parte le buche in giallo.
    L’ultimo mi ha fatto ridere, è così paradossale che quasi lo stimo.
    Amico di amici in comune, mi comincia a stalkare di brutto, mentre sono in vacanza chiedendomi di uscire. Io li per li penso carino, completamente opposto ai miei canoni ma carino, però fa il dj e ha le foto con 100 e passa like e porcodue è pieno di bambine fans, ciò non depone a suo favore.
    Ma d’altronde non sono io a cercarlo, comincia a chiamarmi e hai presente quando stai tipo 4 ore al telefono a ridere a crepapelle, lo stesso senso idiota e greve dell’umorismo.
    Ritorno a Roma ci mettiamo d’accordo per uscire e il giorno stesso mi da buca con una cosa plausibile, dopo due ore mette foto di lui che si sbronza a ponte milvio e mi scrive di sua sponte “ho finito presto e m’hanno incastrato a ponte” io scialla alla fine sti cazzi, ci rimettiamo d’accordo in base ai miei impegni di lavoro 3 giorni dopo… Il giorno prima mi scrive alle 8 di mattina “te stai a rende conto appena mi sono svegliato t’ho scritto per augurarti il buongiorno”. Poi silenzio, gli scrivo il giorno dopo per chiedergli quando dobbiamo uscire e SILENZIO. Dopo le 17.30 accetto la buca e mi vado a sbronzare di caipirinha e sushi da Temakihno vestita da fregna perchè se putacaso vai su instagram DEVI ROSICA.
    E ovviamente non me faccio senti, (in compenso comincio a risentirmi col mio “Cisaremmotantiamati” che mi narra di quanto invece vorrebbe venire a sbronzarsi con me mentre sta a Lucca a rovinare qualche industria, e io che gli scrivo -tanto sei il solito cazzaro). Dopo esattamente una settimana mi scrive facendo il vago e io OVVIAMENTE scrivo “te sei sbagliato di settimana? Sei caduto in un buco nero”” ma alla fine non mi inventa troppe cazzate, si scusa, ci risentiamo e quando mi chiama parliamo, e fondamentalmente il fatto che abbia avuto le palle per chiamarmi me lo fa vagamente riapprezzare. Ci rimettiamo d’accordo. Io gli do buca per un problema di lavoro e ci rimettiamo d’accordo. Poi rifa la stessa cosa e SPARISCE di nuovo.
    Alchè li la cosa assume un che di assurdo. Lo provo a chiamare e non risp. Gli lascio un messaggio vocale su whatsapp in cui dico semplicemente “CIOè MA CHE DAVERO?!” lo vedo che scrive su whatsapp ma non arriva il messaggio. E non è più arrivato.
    Ho deciso solamente una cosa se prova a ricontattarmi o lo becco in qualche locale ce lo faccio credere fino alla morte gli dico di venire a casa di mia zia che è libera e poi lo mando nel peggiore club privè gay di Roma.
    E forse in questa spirale di scherzi e vendette o ci odiamo o ci innamoriamo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s